Esposizione d’arte EXTRART

Introduzione

di Silvia Dotto e Giulia Grotto

Nell’organizzazione del Festival Alto Vicentino è nata l’esigenza di creare un percorso d’opere che accompagnasse il pubblico tra le proiezioni del Parco Rossi.

Nasce così la mostra Extrart, un tentativo di coinvolgere plurimi aspetti del mondo dell’arte, perchè l’immaginario creato dai cortometraggi possa in qualche modo materializzarsi n opere ed installazioni.

Il titolo sorge spontaneo per indicare, oltre che l’iniziativa affiancata alla Mostra del Film Corto, anche la valorizzazione di luoghi non convezionali per ospitare esposizioni d’arte. Distinguendosi dai comuni spazi dedicati alle opere artistiche, il Parco Rossi concede una cornice perfetta per soggetti dai materiali più svariati.

Extrart permette cos’ all’arte contemporanea di confrontarsi con luoghi storici e verdi, non più spazi museali o gallerie d’arte. I soggetti e le opere sono quindi chiamati ad interagire con gli spazi e la natura che li accoglie, nel tessere un dialogo fatto di materiali e interpretazioni in grado di calorizzare e dare priorità al tempo magico e sospeso del Parco. Gli artisti sperimentano in nuovi ed alternativi termini i materiali delle tradizioni esprimendo con opere inedite e costituite ad hoc per l’evento il concetto d’oltre la terra che il titolo Extrart implica.

La mostra è stata curata da Silvia Dotto e Giulia Grotto.

La cartina della location con l’elenco degli artisti che espongono:

cartina_parco

Ecco le presentazioni degli artisti:

Laura Meneguzzo

Marco Zanrosso

Iam (Miriam Elettra Vaccari)

Ivana Galli

Miha Pecar

Elvezia Allari

Annaviola Faresin

Mary Roan

Elisabetta Roan

Silvia Ciracò

© 2013 Festival Alto Vicentino
Designed by EnriVector