Migliori opere 2007-2014

ALBO D’ORO FESTIVAL ALTO VICENTINO

Migliori opere in concorso:

2007: Una gomma Ë per sempre di Francesca Di Giuliano, Roma.
2008: Compito in classe di Daniele Cascella, Barletta (Bari).
2009: Porque hay cosas que nunca se olvidan (PerchÈ ci sono cose che non si dimenticano) di Lucas Figueroa, (Spagna).
2010: Il mio ultimo giorno di guerra di Matteo Tondini, Faenza (Ravenna).
2011: Lost di Alberto Dorado, Madrid (Spagna).
2012: Guang di Quek Shio Chuan, (Malesia).
2013: Luminaris di Juan Pablo Zaramella, (Argentina).
2014: The Voorman problem di Mark Gill, (Inghilterra).

 

Migliori opere amatoriali (non professionisti)

2010: Ik heb gedroomd dat… (Io ho sognato che…) di Marco Brunu, Delft (Olanda).
2011: Uomo seminudo coi baffi di Jacopo Beraldo, Thiene (Vicenza).
2012: Moccasins di Denis M. Kimathi, (Uganda).
2013: Amore di mamma di Sara Spinelli, (Italia).
2014: Kiss of feet di Jaebin Han, (Corea del Sud).

Menzioni speciali 2008:

Miglior regia: No end di Stefano Lodovichi, Grosseto.
Miglior sceneggiatura: Save the world di David Casals-Roma, Lleida (Spagna).
Miglior montaggio: Scirocco di Gigi Piola, Milano.
Miglior fotografia: Monochrome di Francesca Staasch, Roma.

Menzioni speciali 2009:

Miglior regia: Las horas muertas (Le ore morte) di Haritz Zubillaga, (Spagna).
Miglior sceneggiatura: Se ci dobbiamo andare andiamoci di Vito Palmieri, Bologna.
Miglior montaggio: E:D:E:N, di Fabio Guaglione, San Donato Milanese (Milano).
Miglior fotografia: Las horas muertas (Le ore morte) di Haritz Zubillaga, (Spagna).


Menzioni speciali 2010
:

Miglior regia: 5 recuerdos (5 ricordi) di Oriana Alcaine, (Spagna).
Miglior sceneggiatura: Il dono dei Magi di Tommaso De Micheli, Milano.
Miglior montaggio: Clint, di Florian Gregor, Amburgo (Germania).
Miglior fotografia: Betty B. & The The’s di Felix Stienz, Colonia (Germania).


Menzioni speciali 2011
:

Miglior regia (ex aequo): Lost di Alberto Dorado, Madrid (Spagna).
Miglior regia (ex aequo): Lo siento, te quiero di Leticia Dolera, Madrid (Spagna).
Miglior sceneggiatura: Le rescape de l’hippocampe di Julien Lecat, (Francia).
Miglior montaggio: Il Garibaldi senza barba, di Nicola Piovesan, Milano.
Miglior fotografia: Viejos perdedores di Ruben Ordieres Blanco, Madrid (Spagna).


Menzioni speciali 2012:

Miglior regia: Suiker di Jeroen Annokkee, (Germania).
Miglior sceneggiatura: Vicky & Sam di Nuno Rocha sceneggiatura di Nuno Rocha e Adam Morgan, (Portogallo).
Miglior montaggio: Nazi Goreng, di Nathan Nill montaggio di Henrike Dosk, Germania.
Miglior fotografia: La media pena di Sergio BarrejÚn fotografia di Jon D. DomÏnguez, (Spagna).
Miglior attore: Pizzangrillo, di Marco Gianfreda per l’interpretazione di Simone Pellegrino, Italia.

Menzioni speciali 2013:

Miglior regia: Una carrerita Doctor!, di Julio O. Ramos (Perù).
Miglior sceneggiatura: Dik, di Christopher Stollery (Australia).
Miglior montaggio: Voice over, di Martin Rosete (Spagna), montaggio di Fernando Franco (Spagna)
Miglior fotografia: Emmeline di Daniela Pasquini fotografia di Alexander Pasquini(Regno Unito – Italia).
Miglior attore: Maybe another time, di Amir Hossein Asgari per l’interpretazione di Alireza Mozafari (Iran).


Menzioni speciali 2014
:

Miglior regia: Un uccello molto serio, di Indovina Lorenza (Italia)
Miglior sceneggiatura: Pacifier & Blowpipe, di Broncos (Spagna)
Miglior montaggio: 5 ways 2 die, di di Daina Papadaki (Cipro).
Miglior fotografia: Mecs Meufs, di Liam Engle (Francia).
Miglior attore: Bruce Lee played badminton too, di Corrie Chen per l’interpretazione di Nathan Derrick, Australia.

© 2013 Festival Alto Vicentino
Designed by EnriVector