countdown

Il conto alla rovescia è iniziato: tra poco più di un mese si apre la decima edizione del Festival Alto Vicentino.
Grandi novità ancora da svelare, una location ancora più affascinante perché recentemente rinnovata e la vecchia ma irrinunciabile passione di dare il meglio di sé e di stupire ed intrattenere lo spettatore. Questi saranno gli elementi fondanti che andranno a caratterizzare l’edizione 2016.
Il grande lavoro di analisi e visione dei numerosi corti iscritti (quasi 1800!) ha portato infine alla selezione delle 10 produzioni che si giocheranno il posto come miglior corto, oltre ad ulteriori 4 filmati che concorreranno per il premio AVIS.
Ecco i dieci cortometraggi selezionati:
– “Non senza di me”, Italia
– “Rainbow party”, Islanda
– “Caleb”, Regno Unito
– “Sul tram”, Italia
– “Classmate”, Spagna
– “The best sound in the world”, Brasile
– “Er und sie”, Germania
– “97%”, Paesi Bassi
– “Glow”, Stati Uniti
– “Los Angeles 1991”, Spagna/Stati Uniti
Le opere in gara per il premio AVIS sono invece le seguenti:
– “Old man and the cat”, Germania
– “Blablabla”, Spagna
– “Out of this”, Iran
– “Cuerdas”, Spagna
A valutare e scegliere i vincitori fra i 14 lavori finalisti sarà una giuria che introduce un’importante novità rispetto alle edizioni passate del Festival. Questa sarà infatti composta da professionisti ed esperti nel settore cinematografico affiancati da giurati “popolari”, spettatori appassionati scelti grazie all’iniziativa “Giurati si diventa” svoltasi a novembre 2015 presso lo Yourban di Thiene. Il pubblico e l’interazione con esso sono sempre stati una parte fondamentale del FAV. L’idea di dare voce in modo ancora più significativo allo spettatore non poteva che tradursi con l’imprescindibile voglia di mettersi in gioco, di partecipare ed influire direttamente sulla valutazione finale. Quale miglior modo se non diventare giurati?
Di seguito i membri che costituiranno la giuria:
– Denis Dellai, giornalista e regista, nel ruolo di presidente di giuria
– Paolo Agostini, compositore di colonne sonore
– Sergio Dal Maso, componente del direttivo del Cineforum di Breganze
– Isabelle Bortoloso, membro della giuria popolare
– Anna Lorenzi, membro della giuria popolare
– Paolo Covolo, membro della giuria popolare

In attesa di rivelare le altre succose novità caratterizzanti questa edizione, si stanno mettendo in atto gli ultimi preparativi per rendere il Festival sempre più all’altezza dei nostri spettatori e sempre più in linea con quello che è e sarà sempre il nostro più grande amore: la settima arte, quell’immagine in movimento che trasmette messaggi, emozioni, sensazioni e dalla quale non possiamo mai separarci.

Restate sintonizzati, ne succederanno delle belle!